domenica 2 marzo 2014

Cucito creativo - puntaspilli realizzato con tecnica del paper piecing


Ciao a tutti e...buona domenica finalmente di sole! Io ho avuto un fine settimana un po' malaticcio, con una bella influenza presa in diretta dalla mia bimba..ragion per cui tra venerdì e ieri sono stata bloccata a casa...
Ieri pomeriggio, sotto aspirina... ho deciso di cimentarmi nella realizzazione di un piccolo (in tutti i sensi) progettino realizzato con la tecnica del paper-piecing, che mi ha sempre incuriosita e della quale mi sono poco interessata. Iniziamo dal punto di partenza...

Qualche tempo fa' ho fatto le recensioni di alcuni libri che avevo acquistato, tra questi "Patchwork please" , di Ayum Takahashi, nel quale sono presenti dei lavori carinissimi spesso realizzati proprio con questa tecnica, primo di tutti il puntaspilli in copertina. Nel testo devo dire è ben illustrata la tecnica ma essendo in inglese e avendo qualche dubbio ho cercato su youtube, certa che avrei potuto trovare un video con un tutorial. Soprattutto ci sono delle differenze operative (forse come sempre in ogni paese le tecniche si differenziano un pochino), e mi pare che quello che ho reperito sia molto chiaro e completo, complimenti a Gaya ( di cui ho trovato davvero una marea di video bellissimi che credo proprio seguirò prossimamente). 
Quindi ve lo pubblico, visto che credo che possa essere utile per chi come me non si è mai avvicinato a questa tecnica prima di adesso. Se già conoscete il metodo...proseguite e guardate come ho realizzato io il puntaspilli


Se avete guardato il bel tutorial di Gaya, potete ora facilmente seguire il lavoretto che ho fatto io con pochissima fatica. In primo luogo ecco lo schema del patcwhork di questo delizioso puntaspilli.  Le dimensioni dei quadretti sono 1 cm x 1 cm, per cui il lavoro finito misura 10 x 10 cm di base. Come vedete per faciulità ho inserito numeri e tipologia di tessuto per non fare caos essendo alla prima delle prove. Ho realizzato il puntaspilli lavorando separatamente i quadratini e poi giuntandoli come fossero dei moduli.


Non vi mostro le cuciture una per una, ma il risultato finale sia sul lato della carta, avendo cucito già tutti i moduli, 


che su quello del tessuto, già ripulito di tutti le eccedenze di stoffa


Il puntaspilli è spesso circa 3 cm, quindi per i lati ho ritagliato 4 rettangoli di dimensione 11,5 x 4,5 cm che ho cucito tra loro, quindi con la parte patchwork, infine con la base (un quadrato di 11,5 x 11,5 cm) lasciando qualche cm di apertura per imbottire il tutto con ovatta.


In ultimo, l'elemento di decorazione finale che ho usato è un bottone rivestito dello stesso tessuto dei lati, 

Io ho comprato sia i bottoni che l'attrezzino (non so come altro chiamarlo) per rivestirli in fiera, sono della Milward come vedete, anche se so che esistono della Prym e di altre marche.


Alla fine ho ottenuto un oggetto piccolo piccolo ma molto sfizioso e secondo me anche molto carino come regalino.
Oltre che come puntaspilli, se uno vuole si può riempire di lavanda o altro e usare come profuma ambiente ad esempio...Intanto comunque ho sperimentato questa tecnica che mi affascina ..secondo me adatta a realizzare composizioni dove ci siano pezzi molto piccoli.


4 commenti:

  1. Risposte
    1. grazie , un lavoretto piccolo ma di soddisfazione ;)

      Elimina
  2. Alessandra grazie di cuore per aver postato il video e le tue foto esplicative. È un pó che vorrei provare questa tecnica mi sa che adesso mi hai convinta! Il tuo puntaspilli è un chicco! Bacioni

    RispondiElimina
  3. grazie Lara, che entusiasmo che trasmetti! purtroppo non ho mai tempo di postare anche i passaggi...spero prima o poi di essere più brava...!!

    RispondiElimina