mercoledì 16 aprile 2014

Non è tutto oro... quello che luccica!

manutenzione lavastoviglie

Qualche giorno fa vi ho raccontato le mie avventure con le odiose macchie.. per fortuna risolte prontamente e con successo grazie a un rapido intervento. Sempre presa dal cambio di stagione e dalla foga di voler creare tavole splendide, degne di copertine patinate, per i nostri pranzi di  primavera a casa e al lago, ho fatto un po’ di spostamenti e realizzato che tra le tante cose che non uso ci sono tutti i bellissimi piatti, accessori e bicchieri del servizio che ci hanno regalato al matrimonio.  Alcuni sono ancora imballati!! Certo che però, se vado a guardare quelli che ho utilizzato tre volte di numero, mi viene il nervoso, perché qualcuno è chiaramente opaco e alcuni hanno degli aloni o delle macchie, quelli che tipicamente al ristorante ti fanno pensare che le stoviglie non siano state ben trattate.  Peccato che io le ho lavate, eccome!!! In effetti, un prodotto può risolvere il problema: il brillantante per lavastoviglie !! L'effetto sulla lucentezza e la brillantezza di piatti, bicchieri di cristallo e posate in acciaio è decisamente notevole! Quando li tirerete fuori dalla lavastoviglie, vi renderete conto che sono davvero belli, lucidi e perfetti, adatti ad essere esposti in vetrina! Fra qualche giorno abbiamo amici a casa per cena e sono certa che sapranno apprezzare la mia tavola e la sua presentazione.
Invece, per rallentare la formazione di calcare, che nell'acqua di Milano non manca mai, e che a lungo andare rovina le stoviglie e soprattutto la lavastoviglie (sperimentato con uno scherzetto di qualche centinaio di euro lo scorso anno!), vi è un altro tipo di prodotto che può risultare utilissimo: il sale, efficace per addolcire l'acqua dura.

Per quanto riguarda infine i cattivi odori, personalmente non amo i prodotti aromatizzati: al limite aggiungo io qualche goccia di limone se ne ho uno in casa oppure, in un bicchiere da inserire in lavastoviglie, metto qualche foglia di menta: sono trucchetti facili da provare, per un risultato niente male!

domenica 13 aprile 2014

Cucito creativo - fondo letto in lino con paesaggio appliquè


....ecco il lavoro del secolo!! ...neanche fosse stato enorme..eppure per questo fondo letto ho impiegato davvero tanto tempo, e adesso, che manca solo imbottitura e retro, direi che posso ritenerlo completo e farvelo vedere in tutti i suoi particolari. Sono soddisfatta devo dirlo, sta proprio bene sul letto e sul copriletto che ho adesso (uno semplicissimo in cotone egiziano di IKEA - tanto per cambiare!!)
Si tratta a tutti gli effetti di una striscia (un po' a mo' di runner) lunga 2,30 m, in maniera tale che al metro e ottanta del letto si aggiungano le due cadute laterali.
La parte centrale, lunga circa 100 cm è in lino, con un paesaggio realizzato con tecnica dell'appliquè doppiato. I disegni sono in parte creati ad hoc, alcuni presi da dei libri di patchwork, infine altri ricreati a partire da immagini vettoriali scaricate dal web.

martedì 8 aprile 2014

Cucito creativo - fondo letto patchwork ...work in progress


Ciao a tutte !! sono super pigra in questo periodo...e faccio davvero poco. Mi pare anche di dirlo spesso ma in effetti questa volta mi sa che è vero...sto lavorando da alcune settimane a questo progetto, un fondo letto tutto decorato con tecnica dell'appliquè reverse..mi sta dando soddisfazione ma in effetti ci sto mettendo del tempo.
La progettazione è stata la cosa più complicata, nella scelta dei soggetti e di come coordinarli...un paesaggio di campagna, qualche casetta e un mulino, delle bestiole (una pecora e un gatto) qualche nuvola e poi??? due belle fasce patchwork per i lati...
Credo che alla fine il risultato sarà bello, che ne dite? ma attendiamo ancora qualche giorno!!.. quando sarà completo metterò anche tutte le immagini dei particolari...garantito!

venerdì 28 marzo 2014

Pulizia di primavera e macchie inaspettate!

Ciao a tutti..finalmente primavera!...Questo week end, complice il brutto tempo, ho pensato di fare un  po’ di ordine e di sistemare la cucina….ma pulisci di qui e sposta di là ecco che senza volere, con qualche oggetto sporco poggiato inavvertitamente, sono riuscita a macchiare anche uno dei  miei lavoretti appesi vicino al forno…E’ una di quelle cose che dà sempre fastidio …soprattutto quando capita di rovinare quello che non si vorrebbe, e le proprie creazioni si sa, hanno un valore spesso “inestimabile”! E quindi…come togliere le macchie, tra le altre cose belle scure, come potete ben vedere? 

come eliminare le macchie

Ormai col tempo ho imparato, ci sono delle accortezze che non bisognerebbe mai dimenticare di avere..prima di tutte quella di fare una prima pulizia usando magari un asciugamano umido, tamponando la macchia e cercando di non espanderla troppo (me lo ha sempre insegnato anche mio papà). Se c’è uso anche il borotalco..ma sia la prima che la seconda soluzione (in particolare quella) non necessariamente sono percorribili specialmente se siamo in giro. Non parliamo della possibilità che uno ha, se fuori casa, di avere un bel prodotto professionale pronto all’uso…io ne ho vari e quindi prima di mettere in lavatrice li uso sempre facendo anche una scelta, a seconda del tipo di macchia e soprattutto del tempo che è intercorso dal danno. Di frequente pretratto le macchie peggiori, ma se faccio un bucato particolarmente rovinato (dopo qualche cena tra amici tra sughi, vino e caffè spesso si fa fatica a trovare la parte pulita della tovaglia) uso anche qualche prodotto che agisca in profondità nel lavaggio, particolarmente se i tessuti non possono essere portati ad alta temperatura! Per fortuna in questa occasione ho tutto il necessario, sono a casa e ho agito per tempo,  la lavatrice sta andando e… so che questa volta ho risolto il problema.

mercoledì 26 marzo 2014

Recensioni - Cake design - creazioni belle e buonissime con Basta Frolla!


Cari amici, oggi voglio dedicare questo post a una mia amica lontana (fisicamente davvero tanto visto che siamo ai capi opposti della penisola..anzi lei sta proprio sul'isola!!), che da brava creativa nell'anima e da brava siciliana nella forchetta ha fatto delle sue passioni una attività.
Vi sto parlando di Claudia, in arte Basta Frolla - Cake away,



lunedì 24 marzo 2014

Mistery quilt 2014 - tappe 8-9-10..anche un po' incomplete!


Ciao a tutteeee!!! Per fortuna la primavera è abbastanza arrivata...e la stanchezza la segue. No, confesso che i miei ritardi nel fare qualsiasi cosa sono motivati da un periodo di mlle impegni lavorativi e familiari...insomma mi scuso da sola...
In ogni modo, nel mio silenzio non sono del tutto inattiva, solo che faccio le cose con i miei tempi...
Ecco che le tappe del Mistery quilt di Laura Mori proseguono...e io sono un po' in ritardo, per cui vi faccio vedere ora che cosa ho combinato ieri...unendo 8°-9° e 10°...ma non completandole con un topo appliquè che mi richiede del tempo!!!
Il lavoro è stato abbastanza veloce per fortuna!! Che ne dite del risultato?
Nel planning di realizzazione questa sarà la parte di una trapunta matrimoniale, ma vi ricordo anche che ogni pezzo può essere poi confezionato a sè per andare a costituire un elemento indipendente...in questo caso un runner per la tavola.
Come le altre volte vorrei direttamente aggiungere le immagini delle tappe, ma al momento sono stranamente di corsa...e le foto sono tante, per cui sarebbe lunga!... quindi  vi rimando alla pagina FB di Laura, dove nella galleria troverete tutto..come capirete bene manca un pezzo, che vi ho già detto, ma prometto che i metterò in pari al più presto!! Adesso,stranamente, saluto tutti e vado a mettere a nanna la pupa...magari però dopo ci si rivedee!