domenica 31 agosto 2014

Broderie suisse sulle Dolomiti, una cura contro lo stress!



Tutto ha un inizio, non vi è alcun dubbio. E questo post costituisce la prima tappa concreta della mia nuova avventura con il simpatico e variegato gruppo Condividiamo Creativamente.
Di cosa si tratta..., vi chiederete? Di un gruppo di amiche che si è formato su Facebook grazie alla comune passione per hobby creativi insieme alla voglia di condividere le proprie realizzazioni ele proprie idee, non mancando di scambiarsi consigli e di racconrasi le proprie giornate. Ecco... qui sono approdata grazie a Sara, una amabile neosposina dalle mani d'oro che da qualche tempo conoscevo proprio grazie allo scambio su facebook. TNX Sara!
Chiaramente potrei parlarvi in questa occasione di questo incontro e di chi sono le compagne di viaggio, ma sono certa che lo scoprirete voi una volta che le scoverete nelle maglie della rete, con le loro mille idee e le loro peculiarità...!
Visto che di inizio si parla..ho pensato però, per questa prima puntata della mia partecipazione al gruppo, poichè in ambito creativo vorrei restare, di parlarvi della tecnica che ho sperimentato quest'estate sulle Dolomiti per la prima volta....ovvero del ricamo svizzero o broderie suisse che dir si voglia.




Premetto che, essendo ancora in ferie, non ho grande possibilità di inserire infinite foto e grandi materiali, ma prometto che un post successivo a Milano vedrò di recuperare al meglio, sperando di tenere alto l'onore del gruppo e di dare indicazioni utili a chi per la prima volta come me volesse sperimentare questa bellissima tecnica.


Confesso che fino a qualche anno addietro mai avevo sentito nominare questo ricamo (che poi ho scoperto essere di origini molto antiche), ma quando ho visto le prime volte alcuni lavori ne sono rimasta molto affascinata, poichè sono molto semplici di fattura ma estremamente eleganti.
Si tratta, per dirla in maniera estremamente semplice, di un ricamo di tipo geometrico (croci, stelle, cerchi e linee per farla molto breve) lavorato tono su tono o in contrasto (mono o multicolore a seconda della resa che si vuole ottenere) con cotone perlè 8 (8 è il riferimento dello spessore del filo) su tessuti a quadretti di dimensione minima direi 5x5 mm di tipo tinto in filo (tipicamente tessuti usati per lavori dedicati alla cucina).


Pensando che fosse anche piuttosto impegnativo non mi ci sono mai messa, ma a luglio, prima di partire, ho pensato che, andando via senza la mia amata Janome, potesse essere una valida nuova alternativa al tradizionale crochet per le serate in montagna e per - ahime' - i pomeriggi di pioggia che ci potevano aspettare.
Avevo a casa
- due pezze  di tessuto a quadretti adatto allo scopo,
- una marea di filati che mi ha prestato mia mamma (dalla foto potete anche vedere che sono di vecchia data, pensate che erano di mia nonna), addirittura alcuni sono di seta, splendidi, lucidissimi


- qualche foto ricavata da internet e
- un facile tutorial sempre trovato in rete (brava Genevieve che ha illustrato tutto passo passo) per i punti di base
...non restava che provare...e io mi ci sono messa, riuscendo con gran gioia anche a capire da una semplice foto come si potessero realizzare alcuni punti di cui non avevo le istruzioni.
Ecco che cosa sono riuscita a creare in qualche serata...
un cuore (mi sa di molto natalizio) che credo farò diventare la base di un cuscino per il soggiorno

 
ed un quadrato con dei fiori, che penso inserirò in un centrotavola, ma magari lascio a voi le proposte, visto che come lo vedete in foto è ancora, ovvero ...senza una precisa destinazione!


Prometto che appena portati a termine i due lavori ve li mostrerò.
Per ora sono comunque soddisfatta del risultato e vi devo dire che si tratta di un vero antistress....davanti alle montagne, in terrazzo (la prima foto è esattamente dalla sedia a sdraio sui cui lavoravo), anche in un pomeriggio piovoso come quelli che ci sono stati...era un modo per isolarmi da tutto e da tutti per una mezzoretta e pensare alle cose più strane e divertenti....
Dunque, direi che per ora è tutto, spero che vi abbia incuriosito e che vi venga voglia di imparare qualche cosa di più in merito....se così fosse avrò il piacere di fare sicuramente qualche tutorial fotografico per mostrarvi meglio i punti e alcune accortezze che penso valga la pena prendere.

Questo post come vi ho anticipato fa parte di una rubrica del gruppo


e a questo punto non mi resta che inivitarvi a scoprire di cosa avranno oggi parlato le mie amiche colorate..Se vi incuriosisce,cosa che penso....ecco come potete fare...andando a trovarle direttamente!

Lo Stile di Giò di Giovanna
Multifaces Design di Elisabetta
Infeltriscimi di Daniela
By Nadia ヅdi Nadia
Favole di legno di Angela e Marcello


 

venerdì 25 luglio 2014

Cucito creativo - porta penne patchwork trapuntanto

 
Visto che siamo quasi pronti per le vacanze in montagna bisogna anche preparare tutto quello che serve per disegnare e colorare, organizzarci e avere ogni cosa a portata di mano. Se per me cucio trousse porta trucco e porta gioielli, per la cucciola non posso fare lo stesso (dico io, per fortuna se no iniziamo male..) e quindi un bell'astuccio che contenga tutto l'occorrente fa al caso nostro.




Stefania alla Bottega della Fantasia aveva proposto qualche settimana fa' questo lavoro, su tinte molto estive, io ho pensato di riproporlo in una veste leggermente più autunnale, usando un abbinamento di tessuti sui toni verdi, petrolio e marrone.


Il lavoro è trapuntato con un motivo irregolare, che dà un bell'effetto.
Tocco finale, per chi volesse avere tutto appeso vicino...ecco un bel manico che fa allo scopo...!
 E con questa ...un'altra cosetta comoda è fatta!

venerdì 18 luglio 2014

Cucito creativo - trousse / zipper-pouch porta trucchi da mare



..visto che mi lamentavo del poco sole adesso giustamente non posso più farlo...il caldo a Milano si sta facendo davvero insopportabile, ma in definitiva siamo in estate..! io quindi, per non trovarmi sprovvista di utili mezzi per la gestione dei miei bagagli...continuo (confesso che questa è di settimana scorsa, ma poco conta) a produrre bustine e pochettine per tenere tutto in ordine. Quella che vi mostro adesso è una pochette per tenere ben riposte e ordinate spazzole e creme solari per la spiaggia. Tanto per cambiare tra le mille cose che ho non ne trovavo una giusta ...di solito o sono micro o sono macro. Questa è piatta e abbastanza capiente per lo scopo
I tessuti che ho usato provengono da un grosso negozio di scampoli e non solo che ho trovato a Vergiate (VA) , che si chiama Giesse Scampoli. Ha molti tessuti per arredamento e in questo caso una gamma ricchissima di tessuti coordinati a righe e quadretti (anche le tinte unite) di cotone abbastanza spesso adatto per la realizzazione di cuscini, tovaglie e altre cose per la casa.
Tra i 10 colori disponibili sono andata in crisi e per tenermi sui colori neutri ed estivi ho scelto queste righe color tortora.



Abbinate con un piquet (per i lenzuolini, intendiamoci) di colore azzurro a pois bianchi. Una "prova" di ricamo a punto catenella non perfetta, ma sono alle prime armi, e una serpentina bianca di decorazione. Alla fine un bel risultato, lo trovo sobrio e anche abbastanza elegante. APPROVED!


martedì 15 luglio 2014

Cucito creativo - travel pocket - busta porta documenti da viaggio handmade

 

Cercando di recuperare il tempo perso nel farvi vedere come mi preparo alle vacanze.. ecco l'ultimo lavoro completato giusto la sera prima di partire per il mare. Quando parto mi trovo sempre ad avere sparsi e mal organizzati i documenti di viaggio, specialmente quello che riguarda aerei, voucher ecc. Siccome sono sempre degli A4 piegati, le comuni pochette che ho non vanno bene, e ormai le agenzie non danno proprio niente ma niente ai poveri vaggiatori (tempo di crisi soprattutto per gadget e cose di questo tipo)...quindi mi sono velocemente ingegnata ed ecco una bella busta...
Rigorosamente trapuntata, tessuti americani di sapore leggermente retrò, della Bottega della Fantasia, un binding eseguito a mano di cui vado fiera ed un interno con i pois che tanto amo.


Chiusura a busta con un bell'automatico di quelli seri (della Prym la bellissima pinzatrice apposita che serve anche pe occhielli e altri accessori simili).
Di dimensioni A5 (praticamente 1/2 A4) perfetta allo scopo, trasformata al ritorno nell'ennesimo porta bijoux...

lunedì 14 luglio 2014

Cucito creativo - zipper pouch con applicazione bamboline Gorjuss

zipper pouch Gorjuss

Sono rimasta irrimediabilmente indietro con i post....prima per questioni di impegni, poi per due (meritate) settimane di ferie..ecco che manco dalla scena delle blogger da un mese...colpa colpa!
In ogni modo non mi sono però persa del tutto e ho continuato a produrre!!
Ecco il primo lavoretto che vi presento, si tratta di una deliziosa pochette che ho realizzato al laboratorio di Stefania alla Bottega della Fantasia. Il tessuto con le bamboline Gorjuss utilizzato per l'applicazione secondo me è splendido, vedrete delle altre creazioni con lo stesso motivo...bellissimo sia per le piccoline che per le mamme.
Questa pochette è trapuntata e può contenere comodamente chiavi o piccoli oggetti, come telefonino o monete. Comoda da portare al mare visto il periodo...io ne ho già fatto uso proprio in questi giorni. Leggermente più grande può essere comoda anche per gioielli o trucchi...!

mercoledì 11 giugno 2014

Cucito creativo - una trousse shabby per il make up

shabby-pouch-make-up

Il caldo è davvero iniziato e io sono già fusa...nonostante il condizionatore sia acceso mi sforzo di stare lontana e di subire un po' di questa ondata di estate per non patire poi quando saremo a luglio...
Mi sto preparando alle vacanze mentalmente, davvero stanca dall'anno lavorativo, e incomincio a fare qualche cosa che mi possa servire..la scorsa settimana ho ben pensato di partire con una pochettina un po' shabby e romantica nei toni rosa e verdi, realizzata con tessuti americani stampati e tinti in filo, decorata con un pizzo e un piccolo cuore appliquè. Questa "little pouch", all'americana, mi servirà per il make-up da viaggio, ho sempre cose troppo piccole o troppo grosse, questa, larga circa una ventina di cm, è proprio della dimensione giusta...
E domani, serata creativa al laboratorio de La bottega della Fantasia, ho un nuovo progetto sempre in previsione delle partenze....credo che vi piacerà la realizzazione che spero di riuscire a portare a termine! Buona notte a tutte!!